Terzo cesareo a poca distanza dal secondo: ci sono rischi?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 21/08/2020 Aggiornato il 21/08/2020

A inizio gravidanza è impossibile quantificare i rischi legati a un terzo cesareo, tuttavia è possibile che complicazioni non ve ne siano.

Una domanda di: Maria
Sono una ragazza di 29 anni ho avuto due gravidanze con parto cesareo a distanza di 1 anno e mezzo ora ho scoperto di essere di nuovo in attesa. Volevo sapere quali rischi ci sono al terzo cesareo, dato che la mia ultima bimba ha un anno e 4 mesi. Grazie.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, non si preoccupi. Quasi certamente dovrà sottoporsi ad un terzo cesareo dato che dal precedente sono passati meno di due anni. Durante la gravidanza farà gli accertamenti necessari per verificare che la placenta non sia inserita a livello della cicatrice. Se così non fosse, i rischi chirurgici dipenderanno dalla situazione che il ginecologo troverà al momento dell’apertura, ovvero dalla presenza o meno di aderenze. In ogni caso tante donne si trovano ad affrontare un terzo e magari anche un quarto o un quinto cesareo senza troppe complicazioni. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

La mia gravidanza si è interrotta: riuscirò ad avere un bambino?

30/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Per quanto strano possa sembrare, un aborto spontaneo, anche se rappresneta un evento dolorosa, comprova che la coppia riesce a concepire, quindi è fertile.   »

Sangue rosso vivo a un mese dal parto

30/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Le lochiazioni non preoccupano se sono costituite da sangue, ma solo se diventano maleodoranti o troppo abbondanti.  »

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

Fai la tua domanda agli specialisti