Testicolo ritenuto: è davvero necessario l’intervento?

Dottoressa Alessia Bertocchini A cura di Dottoressa Alessia Bertocchini Pubblicato il 19/01/2024 Aggiornato il 19/01/2024

Dopo i 12 mesi di vita, se il testicolo non è presente nello scroto è d'obbligo effettuare l'intervento chirurgico.

Una domanda di: Laura
Sono la mamma di un bimbo di 17 mesi il quale è affetto da criptorchidismo del testicolo destro. Alla nascita era palpabile; verso i 6 mesi non lo era più e da un’ecografia si pensava di averlo trovato verso l’addome. A luglio (12 mesi) il chirurgo esegue una visita e palpando dice di sentire qualcosa di molto piccolo e sospetta l’atrofia. Ci mette in lista per l’intervento di orchidopessi che si effettuerà tra 2 settimane. Non sono ovviamente contenta di far fare l’intervento al mio bambino ma ho un pallino: non ho mai consultato un urologo. Dovrei? Potrebbe darmi delle alternative all’intervento o è comunque un passo da fare necessariamente? Grazie.
Dottoressa Alessia Bertocchini
Dottoressa Alessia Bertocchini

Cara signora, ovviamente se il testicolo è ritenuto e addirittura non palpabile, l’intervento non solo è necessario, ma è addirittura obbligatorio, alternative non ce ne sono. Ovvio, che prima si farà l’esplorazione del canale inguinale per capire dove si trova (nel canale inguinale o nella cavità addominale). Il testicolo deve scendere entro i 12 mesi di vita (alla nascita il 3 per cento dei maschietti non lo presenta nello scroto), mentre all’anno di vita solo l’1 per cento. Se dopo i 12 mesi il testicolo non è sceso va operato. Adesso si tratta quindi, in prima battuta, di vedere dove si trova per poi procedere. Il chirurgo pediatra è lo specialista giusto.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza che non si annuncia dopo 7 mesi di tentativi: si deve ricorrera alla PMA?

24/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Di solito, se la coppia è giovane, prima di indagare sulla sua fertilità, si attende che trascorra un anno di tentativi di concepimento andati a vuoto. Qualora il ginecologo suggerisca di ricorrere alla procreazione medicalmente assistita prima di questo lasso di tempo probabilmente esclude la possibilità...  »

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti