Tic nervosi: che origine hanno?

Dottoressa Angela Raimo A cura di Dottoressa Angela Raimo Pubblicato il 30/06/2020 Aggiornato il 30/06/2020

I tic nervosi dell'età adulta sono spesso correlati a stati d'ansia, tant''è che possono attenuarsi grazie a tecniche di rilassamento.

Una domanda di: Maria
Ho 31 anni. Fin da bambina ho avuto brevi periodi in cui soffrivo di tic nervosi ( strizzare gli occhi,
ad esempio) che però poi scomparivano da soli. Che io ricordi poi dai 10 ai 15 anni non ho più sofferto di tic, invece a circa 15 anni mi sono ricomparsi e non sono mai andati via. I miei due tic sono strizzare gli occhi e contrarre i muscoli delle braccia. Ad essere sincera non mi causano nessun particolare disagio quindi non mi interessa curarli e non me ne sono mai preoccupata ne me ne preoccupo tuttora. Recentemente ho letto però che i tic possono avere cause organiche (specie negli adulti) e quindi mi chiedo se dovrei indagare la cosa non tanto per il tic in se ma perché ho paura che ci sia una causa organica sottostante pericolosa per la mia vita/salute. Può essere così? In passato, per emicrania ho fatto una RMN (risonanza magnetica nucleare) encefalo senza mezzo di contrasto ed è risultata negativa. Dovrei fare esami più approfonditi tipo RM con contrasto? Inoltre ho letto che i tic possono venire dopo infezione da strepotocco alla gola non curato e che questa infezione non curata provoca danni al cuore ( io non ne ho perché ho da poco fatto una visita con ecocardiogramma e ecg)… io dai 15 anni ad oggi ho sicuramente avuto mal di gola a volte ma mi sono sempre curata autonomamente senza prendere antibiotici (in età pediatrica ricordo che la mia pediatra me li ha prescritti a volte)… considerando che ora non ho mal di gola con febbre da almeno due anni credo, avrebbe senso nel mio caso effettuare un tampone faringeo e se risultati positiva allo strepotocco eradicarlo con terapia antibiotica (anche per prevenire eventuali danni al cuore futuri) o a questo punto non avrebbe senso essendo asintomatica, senza mal di gola ecc? In conclusione, ció che mi preme sapere è se i miei tic potrebbero essere la spia di una patologia organica grave tale da compromettere in modongrave la mia salute? ( solo in quel caso per me varrebbe la pena fare accertamenti, altrimenti posso tenermi i tic senza problemi). Io sono da sempre una ragazza molto ombrosa e ansiosa, quindi ho sempre dato per scontato che i miei tic avessero un’origine psicologica. Grazie mille.
Angela Raimo
Angela Raimo

Gentile Maria,
si può escludere che i suoi tic siano collegabili a una malattia organica grave in quanto se così fosse nell’arco di più di 15 anni (lei ha 31 anni e sono ri-iniziati a 15 anni) le posso assicurare che si sarebbe manifestata dando luogo a ben altri sintomi. Del resto, da quanto riferisce ègià stata visitata da un neurologo che di sicuro ha escluso che siano indotti da una patologia che interessa il cervello. Lo stesso vale per le infezioni da streptococco, che non passano certo inosservate come un banale mal di gola. La risposta è già nella sua domanda: lei è una persona ansiosa e i tic sono l’espressione di questo suo disagio. Non ha mai pensato di fare yoga, oppure ipnosi terapeutica o di effettuare una terapia psico-comportamentale breve? Le assicuro che potrebbe trarne grande giovamento, per migliorare il suo stato d’animo e, di conseguenza, la qualità della sua vita. Tanti cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Lieve perdita di sangue a inizio gravidanza

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La gravidanza è un processo in divenire: almeno nelle prime settimane non si dovrebbero trarre conclusioni su come si sta evolvendo, semplicemente in base a una piccola perdita di sangue.   »

Streptococco: dubbi e chiarimenti

06/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Le infezioni da streptococco fanno ancora oggi molta paura, per via delle conseguenze (non automatiche!) che potrebbero determinare. In realtà, oggi questo batterio non fa più (tanta) paura.  »

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Fai la tua domanda agli specialisti