Tosse che non passa dopo un’influenza

A cura di Professor Gaetano Paludetti Pubblicato il 25/01/2024 Aggiornato il 25/01/2024

Se le cure classiche contro la tosse non funzionano è possibile ipotizzare che ne sia causa il reflusso gastroesofageo o anche l'eventuale assunzione di particolari farmaci anti ipertensivi.

Una domanda di: Simonetta
Ho una brutta e persistente influenza dall’8 di gennaio. Il medico di base dopo Brufen e aeresol, non passando, anzi peggiorando ancora, mi ha prescritto il Deltacortene 25 mg. In aggiunta antibiotico Amoxicillina. La febbre all’inizio è andata via per poi ricomparire a 37,7 gradi. Con Brufen si abbassa, ma sono tanti giorni e io non mi reggo più in piedi, e la tosse è sempre presente. Ho fatto lastra ai bronchi. Mi hanno detto che va bene. Ma perché la febbre non passa? Ho dolori alla testa quando la febbre è presente. Ho 62 anni. Nel novembre scorso, il 17, ho avuto il Covid, ma non è stato tremendo come questa influenza. Grazie per la risposta che vorrà darmi.
Gaetano Paludetti
Gaetano Paludetti

Cara signora, nel complesso ha eseguito una terapia corretta. L’unica cosa su cui non sono d’accordo è l’aereosol che generalmente fa peggiorare la tosse perché può avere un effetto irritante. Se ha ancora febbre faccia ancora qualche giorno di Augmentin ( associando l’assunzione di probiotici tipo Enterogermina) e mezza compressa di Deltacortene dopo la prima colazione per 4 giorni. Eventualmente faccia degli esami del sangue (VES, TAS, Emocromo, IgG/ IgM per Citomegalovirus, EBV, esame urine) e magari un tampone faringeo. Una tosse persistente potrebbe essere alimentata anche da un reflusso o dalla assunzione di alcuni farmaci anti ipertensivi (ace-inibitori). Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti