Tossettina dopo la poppata

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 01/10/2020 Aggiornato il 02/10/2020

Il reflusso non è mai preoccupante, anche se provoca lievi colpi di tosse, a patto che il bambino cresca a ritmo regolare e non abbia crisi di pianto dopo la poppata.

Una domanda di: Maria
Mio figlio ha 2 mesi e quando aveva un mese l’otorinolaringoiatra pediatrico gli ha diagnosticato un lieve reflusso esofageo. Mi ha detto di non fare nulla se non
di non metterlo subito sdraiato dopo la poppata. Lui prende latte materno. In questi ultimi giorni ho notato che dopo la poppata ha dei colpetti di tosse
che poi invece durante il giorno non ha, quindi ipotizzo che sia proprio per il reflusso. Questo sintomo prima non l’aveva. Come mai è peggiorato? È normale che il reflusso peggiori nei primi mesi di vita? Devo preoccuparmi? La tosse dopo i pasti non è frequente ma ogni tanto c’è. Inoltre (ma questo già da quando è nato) a volte ha anche
tosse durante la poppata ma questo è probabilente dovuto al fatto che il latte mi esce molto velocemente ( pesso vedo proprio come degli schizzi di latte) e quindi al bambino va di traverso. La cosa che mi preoccupa è la comparsa della tosse dopo i pasti. Grazie. Ovviamente ne parlerò anche con la mia pediatra ma vorrei nel frattempo qualche informazione.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Gentile signora,
si può sempre parlare di reflusso ma di tipo non preoccupante, se il bambino comunque cresce di peso e non ha accessi di pianto.
Il reflusso, ancorché quasi fisiologico, può avere periodi di maggior espressività altri meno.
Dopo il pasto, mettere il bambino dritto (posione eretta), può favorire la digestione.
Se la situazione peggiora un consulto con la sua pediatra è consigliabile.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Un figlio con il diabete insulino-dipendente: si può?

21/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si voglia affrontare una gravidanza dopo i 40 anni e con il diabete, è opportuno farsi seguire da un centro specializzato.  »

Bimba di 18 mesi che non vuole più il latte

16/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

A svezzamento completato, il latte non è più indispensabile: come ottima alternativa c'è lo yogurt.   »

Una gravidanza dopo aver smesso l'”anello”: quanto ci vuole?

13/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisabetta Canitano

La possibilità di rimanere incinta dopo aver smesso la contraccezione ormonale varia da donna a donna: generalizzare non si può.  »

Fai la tua domanda agli specialisti