Ultime due pillole dimenticate: che fare?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 21/08/2021 Aggiornato il 21/08/2021

E' opportuno ricominciare il nuovo blister saltando il periodo di sospensione, in caso di dimenticanza delle ultime due pillole del mese.

Una domanda di: Giulia
Buongiorno Dottore,
mi trovavo in vacanza e mi sono resa conto di aver dimenticato a casa la pillola anticoncezionale Naomi e non l’ho potuta reperire in quanto mi trovavo all’estero. Non mi é stato quindi possibile assumere le ultime 2 pillole del blister prima della settimana di sospensione. Al di là della protezione contraccettiva, che immagino sia totalmente compromessa, come devo proseguire ora con l’assunzione? Devo fare una pausa o ricominciare un nuovo blister? Grazie molte.

 

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, quanto lei riferisce è frequente. Suggerisco di mettere un avviso sul telefono in modo da potersi ricordare tutti i giorni di assumere il contraccettivo, senza dimenticanze e ritardi. Ora le consiglio di non fare la pausa e di assumere direttamente il blister successivo in modo da non aumentare il rischio di fallimento contraccettivo. Ricordo infatti che l’efficacia della pillola è in relazione con il suo impiego corretto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti