Vaccinazione AstraZeneca e ricerca della gravidanza

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 29/03/2021 Aggiornato il 29/03/2021

Se si viene sottoposte alla vaccinazione anti-CoVid-19 è opportuno sospendere la ricerca di una gravidanza per tutto il mese successivo alla conclusione del ciclo vaccinale.

Una domanda di: Erica
Come insegnante, ho la possibilità di essere vaccinata con Astrazeneca nelle
prossime settimane. Ho 34 anni e sono alla ricerca di una gravidanza da
qualche mese. Devo interrompere la ricerca? Per quanto tempo?
Grazie.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
nel sito dell’Agenzia italiana del farmaco a proposito del vaccino AstraZeneca c’è scritto che l’esperienza sul suo impiego in donne in gravidanza è limitato e che gli studi effettuati in laboratorio sulla sua tossicità riproduttiva nei modelli animali non sono ancora stati completati. Tuttavia sulla base dei primi risultati non sono ritenuti probabili conseguenze sullo sviluppo del feto. Il vaccino a oggi non è controindicato nelle donne in gravidanza, né le esclude, specialmente se la donna incinta è interessata da fattori di rischio come diabete, obesità, malattie cardiovascolari che potrebbero favorire lo sviluppo di una forma grave di coVid-19. Tutto questo per dire che senza dubbio si può vaccinare, anche nel caso in cui nei prossimi mesi dovesse rimanere incinta. Unica accortezza, sospenda la ricerca per il mese successivo alla vaccinazione, più che altro perché potrebbe trovarsi alle pese on alcuni efeftti indesiderati, come febbre e malessere. ma trascorso un mese non ci saranno più problemi. Le ricordo di assumere per tutta la ricerca della gravidanza e almeno fino al termine del primo trimestre l’acido folico, una compressa da 400 microgrammi al giorno. Serve per la prevenzione della spina bifida nel feto. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti