Vaccino anti-CoVid-19 dopo la PMA: si può fare?

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 11/08/2021 Aggiornato il 11/08/2021

Il vaccino anti-CoVid è consigliato in gravidanza: potrebbe essere pericoloso, infatti, contrarre l'infezione nei mesi dell'attesa.

Una domanda di: Stefania
Le scrivo per chiederle un consiglio.
Ad oggi sono a 12+0 settimane di gravidanza. Il 1° giugno mi sono
sottoposta ad embriotransfer tramite fivet. Dalla PMA (procreazione medicalmente assistita) mi avevano detto di
prendere progynova e progesterone fino al compimento della dodicesima
settimana: ho terminato entrambi ieri (11+6). Questo mi è stato
confermato anche dal mio ginecologo: si sta formando la placenta. Mi può
confermare anche lei? Dopo 3 mesi che prendo questi farmaci, mi fa
strano interromperli e spero prosegua tutto per il meglio.
Un’altra questione riguardo al vaccino anti-covid: si può fare? È
meglio aspettare che passi il primo trimestre? Quando sarebbe più
consigliato?
Mi scuso se mi sono dilungata. Grazie.

 

Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora, per quanto riguarda estrogeni e progesterone, a partire dalla 8-9 settimana la placenta se ne produce a sufficienza. Per cautela si fa continuare fino alla 12 settimana, epoca in cui fisiologicamente il corpo luteo smette di funzionare. Per quanto riguarda il vaccino anti-covid, non ci sono controindicazioni a farlo cercando una gravidanza, facendo la PMA o in gravidanza. È molto peggio prendere l’infezione CoVid-19 in gravidanza rispetto ai piccoli effetti collaterali del vaccino. Buona giornata.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono incinta e non sono immune alla rosolia: è pericoloso fare il vaccino a mio figlio?

28/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dott.ssa Elena Bozzola

Nessuno studio ha mai evidenziato che un bimbo subito dopo essere stato vaccinato contro la rosolia possa trasmetterla. Di conseguenza, anche in gravidanza non si rischia nulla se si hanno contatti con un bambino appena vaccinato.  »

Continue infezioni delle vie urinarie: che fare?

27/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel caso in cui si vada incontro a numerose infezioni delle vie urinarie diventa necessario rivolgersi a uno specialista in urologia o uro-ginecologia per farsi indicare il percorso terapeutico più efficace e, quindi, risolutivo.   »

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Fai la tua domanda agli specialisti