Vaccino antiinfluenzale in allattamento: si può fare?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 26/10/2020 Aggiornato il 02/11/2020

La vaccinazione antiinfluenzale non è controindicata per le mamme che allattano al seno.

Una domanda di: Gisella
Volevo sapere se è opportuno effettuare fare di nuovo il vaccino. Mio figlio ha cinque mesi e e io ho fatto quando ero incinta al 4/5 mese di gravidanza? Grazie.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, immagino lei ora sia in allattamento, che suo figlio sia nato lo scorso maggio e che durante la scorsa gravidanza lei abbia effettuato la vaccinazione antinfluenzale attorno al mese di gennaio 2020.
In realtà ogni anno il vaccino antinfluenzale è congegnato in vista del nuovo responsabile dell’influenza nella stagione autunnale quindi quello attuale non è più identico al vaccino dello scorso anno.
D’altra parte, per decidere se sottoporsi o meno al vaccino (a parte il fatto che in allattamento è compatibile) dovrei sapere se lei sia un soggetto a rischio di complicanze respiratorie e questo di sicuro lo può dire meglio il suo medico curante. In gravidanza è raccomandato (e offerto quindi gratuitamente) nel secondo e terzo trimestre in quanto le gestanti sono più a rischio di complicanze respiratorie qualora contraggano l’influenza. In allattamento non mi risulta ci sia questo rischio e quindi anche la vaccinazione non è più gratuita. Se decide di sottoporsi al vaccino, comunque, risulta indirettamente protetto anche il suo bambino dall’influenza in quanto immagino lei sia ancora la persona che si prende prevalentemente cura di lui.
Chiaramente, il modo migliore che lei ha a disposizione per proteggere il suo bimbo dall’influenza (e non solo!) è di continuare ad allattarlo. Vedrà che andando avanti nei prossimi mesi ad allattare (certamente iniziando lo svezzamento dal sesto mese di vita, ma continuando a proporre il seno) sarà sempre di più una “coccola” per entrambi, un momento di relax che ci aiuta a mantenerci in buona salute…ve lo auguro di cuore!
Spero di averle risposto, a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti