Vaccino contro il rotavirus: fa male somministrato con altri?

Professore Alberto Villani A cura di Professore Alberto Villani Pubblicato il 10/04/2019 Aggiornato il 10/04/2019

I lattanti sono in grado di elaborare un'eccellente risposta immunitaria anche a più vaccinazioni effettuate nello stesso momento.

Una domanda di: Sara
Salve,
mio figlio di 3 mesi giovedi si deve sottoporre al richiamo del rotavirus e venerdi deve effettuare il primo vaccino obbligatorio. Ora volevo sapere se è pericoloso sottoporre a distanza di un giorno il bambino a due vaccini oppure se posso stare tranquilla.
Alberto Villani
Alberto Villani

Gentile Signora,
può tranquillamente far vaccinare suo figlio nelle modalità che le sono state proposte.
Il corpo umano, anche in un lattante di 3 mesi, è in grado di elaborare una eccellente risposta immunitaria anche a più vaccini contemporaneamente.
Talvolta le modalità di somministrazione delle vaccinazioni possono essere orientate dall’organizzazione del Centro vaccinale.
Può essere soddisfatta di quanto le è stato proposto e che venga effettuato il vaccino contro il rotavirus, agente responsabile, nel bambino piccolo, di terribili gastroenteriti che possono portare a disidratazione e alla necessità di un ricovero ospedaliero in alcuni casi. Segua serenamente e con fiducia le indicazioni che le vengono date e le vaccinazioni come le vengono proposte. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

A due anni perché non parla ancora?

12/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

Fino ai tre anni di età, una volta esclusi deficit di qualsiasi natura, si può ipotizzare la non grave condizione di "parlatore tardivo"  »

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti