Vaccino contro il Sars-CoV-2 prima, durante o dopo la gravidanza?

Professor Matteo Bassetti A cura di Professor Matteo Bassetti Pubblicato il 28/06/2021 Aggiornato il 28/06/2021

E' più opportuno vaccinarsi prima di ricercare una gravidanza.

Una domanda di: Anna
Pregiatissimo Professore, ho quasi 43 anni e con il mio compagno vorremmo provare a dare un fratellino o una sorellina alla nostra bambina. Venerdì dovrei fare il vaccino ma ora il nostro dubbio è se questo potesse nuocere al feto in una prossima eventuale gravidanza. E’ meglio vaccinarci prima, dopo o durante la gravidanza? Grazie mille e cordiali saluti.
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

Gentile signora,
io mi vaccinerei prima di una ipotetica gravidanza così potrà anche passare un po’ dei suoi anticorpi (che nel frattempo saranno moltissimi) al nascituro. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimba che tira i capelli alla mamma: che fare?

09/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Afferrare i capelli della mamma anche in maniera così decisa da provocare un forte fastidio non è espressione della volontà diel bambino di "farle del male" quanto piuttosto di un desiderio di appropriarsi totalmente di lei.   »

Epatiti dei bambini: c’entra il vaccino contro il CoVid-19?

28/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono elementi che suggeriscano una relazione tra il vaccino contro il coronavirus Sars-CoV-2 e l'epatite acuta dell'età pediatrica.  »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti