Beta-hCG ancora rilevabili dopo un’IVG

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 27/05/2024 Aggiornato il 27/05/2024

Dopo un'interruzione volontaria della gravidanza, per capire se il valore delle beta indica una nuova gravidanza occorre osservare se aumenta con il passare dei giorni.

Una domanda di: Monica
Ho eseguito un aborto farmacologico in data 12 aprile, fino al 23 di aprile ho avuto perdite di sangue, il 24 poi ho fatto la visita e mi hanno detto
che era andato tutto bene. Ho avuto rapporti per circa 15 giorni non protetti e ad oggi non ho ancora riavuto il mio ciclo. La data presunta era intorno al
24 di maggio. Stamani ho fatto le beta e l’esito è stato leggermente positivo: 5,14, il minimo è 3. Possono essere gli ormoni vecchi? Se segna 5,14
vuol dire che potrei essere incinta di 1 settimana o 2?
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora,
è possibile che il valore delle beta sia uno strascico della gravidanza precedente così come è possibile che sia dovuto a una nuova gravidanza,
visto che ha avuto rapporti non protetti. Per capire a cosa sia dovuto occorre effettuare un altro dosaggio: se il valore sarà stabile o in
diminuzione si può pensare che dipenda dalla gravidanza precedente, invece se è in aumento verosimilmente esprime che lei è nuovamente incinta. Non è comunque chiara la
ragione per la quale dopo un’interruzione volontaria della gravidanza lei non abbia pensato a una contraccezione. L’aborto farmacologico non è un metodo contraccettivo: vi si dovrebbe ricorrere occasionalmente perché comunque rappresenta sempre un evento stressante sia per il corpo sia per la sfera emotiva. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti