Valore delle beta troppo alto: c’è da preoccuparsi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 19/12/2022 Aggiornato il 19/12/2022

Un valore delle beta-hCG più elevato del previsto rispetto alla settimana di amenorrea potrebbe essere riconducibili a una gravidanza gemellare. Ma anche ad altro.

Una domanda di: Germana
Vengo da una particolare situazione di aborto spontaneo. Ad aprile 2022 rimango incinta, beta molto basse e in lenta crescita. Vengo ricoverata in un noto ospedale di Torino perché sembrava che avessero visto dall’eco una gravidanza extrauterina nella tuba sinistra. Vengo operata in laparoscopia per poi svegliarmi dall’anestesia e sapere che non era stato “tolto” nulla perché non vi era alcuna gravidanza extrauterina. Tre giorni dopo l’operazione (beta a 1700) finalmente compare una camera ovulare in utero. Purtroppo poche settimane dopo ho avuto un aborto spontaneo. Ad oggi sono nuovamente incinta di 5+2 (ultima mestruazione 26 ottobre). Questa volta le mie beta sono forse troppo alte. A 3 gg di ritardo erano 690, dopo 48 ore 1500, dopo 3 gg erano 9000 e ad oggi, a distanza di 4 gg sono salite a 19800. Ho effettuato un’ecografia a 4+5 e risultava solo camera ovulare in utero (ecografia effettuata il giorno prima del dosaggio beta a 9000). La mia domanda è questa, come è possibile che con le beta così alte si sia visualizzata solo la camera ovulare? Mercoledì prossimo (6+0) devo effettuare nuova eco. Cosa mi devo aspettare ? Ringrazio in anticipo per l’attenzione.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, mi perdoni per non aver risposto alla sua domanda…mi è rimasta indietro tra le tante cose che ormai inizio a dimenticare: si vede che sto invecchiando! Immagino lei abbia effettuato l’ecografia di controllo come programmato e che si sia capito come stia procedendo la sua gravidanza. Era importante eseguire questa indagine ecografica perché un valore troppo alto di beta-hCG ci può far temere che ci sia un problema a carico della placenta, che si tratti magari di una mola idatiforme (so che sembra una parolaccia ma esiste anche questa possibile complicanza della gravidanza…come è vero il detto: “beata ignoranza!” non crede?). In alternativa, delle beta-hCG più elevate del previsto rispetto alla settimana di amenorrea, potrebbero essere riconducibili ad una gravidanza gemellare (e anche qui segnalo che non è scontato che la gravidanza gemellare significhi per forza due camere gestazionali in utero, a volte si tratta di una camera gestazionale in utero e un’altra camera gestazionale in sede extra-uterina, per esempio tubarica…). Vede quante sono le possibilità che le cose non vadano per il verso giusto? In conclusione mi permetto di citare quello che mi ha detto una volta una delle mie figlie: “Mamma, sai cosa ci vuole per nascere?” “No tesoro, dimmi…” “Un miracolo!” Credo che non ci sia in effetti spiegazione migliore di questa. Spero le cose stiano procedendo al meglio per lei, mi tenga aggiornata se desidera! Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo nato prematuro con broncodisplasia severa: quando potrà fare a meno dell’ossigeno?

19/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Non è quasi mai possibile prevedere quando un piccolissimo con un severo problema all'apparato respiratorio potrà rinunciare al supporto dell'ossigeno.   »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti