Vanno bene le mie beta-hCG?

Dottoressa Elsa Viora A cura di Dottoressa Elsa Viora Pubblicato il 28/09/2021 Aggiornato il 11/10/2021

Per scoprire se la gravidanza è in evoluzione non serve continuare a dosare l'ormone beta-hCG, ma si deve attendere di visualizzare l'embrione con l'ecografia.

Una domanda di: Elisa
Buongiorno dottoressa, le scrivo perché vorrei chiederle un parere.
Ho scoperto di essere incinta il 10 settembre attraverso il normale test da
casa clear blue, il risultato era 2-3 settimane dal concepimento!Ultimo
ciclo il 6 agosto e il rapporto completo è avvenuto il 23 agosto.
Sabato 11 primo dosaggio delle beta (680), il ginecologo mi fissa la visita
il 16 settembre durante la quale è visibile solo la camera gestazionale di
3 millimetri.
Lui afferma che è troppo piccola per le settimane di gestazione ma mi chiede
di ripetere le beta per verificare se la gravidanza è avvenuta dopo o si è
arrestata.
Eseguo il secondo dosaggio il 17 settembre e sono salite a 2770, me le fa
ripetere di nuovo martedì 22 e sono a 4778 e infine sabato 25 e sono a 9503!
Lui sostiene che la crescita non va bene e che dovrebbero raddoppiare ogni
due giorni ma ho letto che il raddoppio avviene ogni due giorni fino a
valori di 1200, poi ogni tre è da 6000 ogni 4.
Me le fa ripetere ancora ma mi crea un ansia terribile!
Ho spiegato che ho la certezza del concepimento perché il rapporto c’è stato
il 23!
E partendo dal concepimento credo che con i valori ci siamo.
Lei che dice dottoressa? Davvero non vanno bene queste beta?

Elsa Viora
Elsa Viora

Gentile signora Elisa,
l’unico modo per capire se una gravidanza sta andando avanti (in termini più eleganti “è in evoluzione”) è vedere l’embrione ed il suo cuoricino che pulsa: questo si può valutare solo con l’ecografia.
Le beta-hCG sono un ormone prodotto dal trofoblasto, cioè quello che diventerà poi la placenta, e ci indicano che c’è del tessuto trofoblastico quindi che la gravidanza è iniziata, ma non ci possono dire se sta andando avanti o meno. I valori comunque sono estremamente varibili come si può vedere anche da quanto riportato nei referti.
Le consiglio di ripetere l’ecografia transvaginale che, considerato un concepimento il 23 agosto, ci potrà dire con certezza se la gravidanza sta andando avanti oppure no. A proposito del concepimento, tenga comunque presente che non è detto che avvenga lo stesso giorno del rapporto se quest’ultimo non ha coinciso con il giorno dell’ovulazione. Gli spermatozoi maschili possono, infatti, vivere nell’apparato genitale della donna per qualche giorno per poi fecondare l’ovocita quando l’ovulazione si verifica. Significa che anche se ha avuto il rapporto il 23 agosto (che di sicuro era uno dei giorni del periodo cosiddetto “fertile”) nulla esclude che il concepimento sia avvenuto nei giorni immediatamente successivi. A presto.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Problemi di linguaggio in bimbo di tre anni

21/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Daniela Biatta

A fronte di evidenti difficoltà di linguaggio, in un'età in cui ci si aspetta che il bambino sappia utilizzare un certo numero di parole e di frasi compiute, sono opportuni un controllo audiologico e una valutazione da parte del neuropsichiatra infantile.   »

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Fai la tua domanda agli specialisti