Ventricolomegalia: di cosa si tratta?

Dottoressa Elsa Viora A cura di Dottoressa Elsa Viora Pubblicato il 02/02/2024 Aggiornato il 02/02/2024

I ventricoli cerebrali sono strutture poste all'interno della testa del feto e la loro misura considerata "normale" non supera i 10 mm.

Una domanda di: Chiara
Salve qualcuno mi può parlare di ventricolomegalia? Ho fatto la morfologica a 19 settimane un ventrico è normale 6.6, l’altro è ai limiti dei livelli 9.5. Ho paura, può diminuire da solo? A che settimana smette di crescere? Ho paura!!!! Devo fare un altro controllo fra 2 settimane …
Elsa Viora
Elsa Viora

Gentile Chiara,
cerco di chiarire alcuni concetti base: i ventricoli cerebrali sono strutture poste all’interno della testa del feto. La misura è considerata “normale” fino a 10 mm.
Se la misura è fra 11 e 15 mm si parla di “ventricolomegalia border-line”. Se la misura è uguale o superiore a 15 mm si parla di “idrocefalia”. Nel suo caso la misura è di 9,5 mm, quindi nella norma, ma a scopo prudenziale il collega ha preferito rivalutare la situazione a breve scadenza. In condizioni normali e in linea generale, i ventricoli non crescono, anzi è l’unica misura che può anche diminuire. Ed è importante non solo controllare la misura nel tempo, ma anche valutare l’anatomia intracranica e quindi le strutture presenti in quello che chiamiamo genericamente “cervello”, ma che è formato da varie parti. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti