Visita oculistica: quando?

Dottor Antonio Vischi A cura di Dottor Antonio Vischi Pubblicato il 16/02/2018 Aggiornato il 01/08/2018

La prima visita oculistica andrebbe effettuata entro il primo anno di vita. Ma in caso di dubbi o familiarità per anomalie dell'occhio, come lo strabismo, è opportuno anticipare.

Una domanda di: Giovanna
Il mio bimbo ha 8 mesi e ha l’occhio sinistro che converge un po’ verso l’interno. E’ ancora normale?
Quando va effettuata una prima visita oculistica? Poi quando usciamo spesso gli lacrimano gli occhi soprattutto il destro, può essere l’aria fredda?
E qualche volta se lo strofina pure ma questo quando siamo in casa …. Grazie per una vostra cortese risposta.
Dottor Antonio Vischi
Dottor Antonio Vischi

Cara mamma, la prima visita in un bimbo viene in genere effettuata entro il primo anno di vita.
Nel caso di una familiarità per patologie oculari (strabismo o altre malattie ereditarie) converrebbe far visitare il bambino intorno ai sei mesi.
In questo caso, se avete dei dubbi, l’età del suo bambino permetterebbe di effettuare una valutazione di quelle che sono le patologie più frequenti dei lattanti.
Per la lacrimazione, invece, non mi preoccuperei perché in genere è una situazione legata alla immaturità delle vie lacrimali, che nella maggior parte delle volte si risolve spontaneamente entro il primo anno di vita. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo nato prematuro con broncodisplasia severa: quando potrà fare a meno dell’ossigeno?

19/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Non è quasi mai possibile prevedere quando un piccolissimo con un severo problema all'apparato respiratorio potrà rinunciare al supporto dell'ossigeno.   »

Sertralina in gravidanza: meglio diminuire la dose giornaliera?

14/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In genere il dosaggio medio indicato per la sertralina è tra i 50 e i 150 mg al giorno: se si sta già assumendo una quantità minima rispetto alla posologia può non essere opportuno ridurre ulteriormente la dose, specialmente di propria iniziativa.   »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti