Vomito che non passa e rischio di disidratazione

Dottor Claudio Ivan Brambilla
A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla
Pubblicato il 18/04/2019 Aggiornato il 18/04/2019

In gravidanza, se a causa del vomito non si riesce a trattenere i liquidi che si assumono e la situazione non tende a risolversi occorre rivolgersi al pronto soccorso.

Una domanda di: Chiara
Sono in settima settimana di gravidanza ed è due settimane che sto a letto perché mi sento male sono debolissima, tra l’altro è da sabato che appena mangio o bevo un sorso di acqua vomito, così ho perso 4kg e ho assolutamente bisogno di bere: ho una bocca asciuttisima ma non riesco proprio a bere. Ho provato a contattare il mio ginecologo ma tra una cosa e un altra non mi ha più richiamata: pensavo di andare al pronto soccorso non so per farmi idratare da loro con qualche lavaggio non so…
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
in base a quanto mi riferisce è certo che deve recarsi al pronto soccorso e anche al più presto. La reidratazione – nel caso in cui sia necessario ricorrervi – viene fatta attraverso una fleboclisi. In generale, quando c’è il vomito aiuta bere con il cucchiaino (a piccolissimi sorsi, dunque) bevande fredde gasate, meglio se a base di cola. Credo comunque che la situazione, così come me la descrive, non possa essere affrontata con il fai-da-te. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Psicofarmaci in gravidanza: si possono assumere?
22/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Ci sono psicofarmaci compatibili con la gravidanza e con l'allattamento, quindi non è necessario sospenderne l'assunzione, anche se è opportuno che lo psichiatra li prescriva alla dose minima efficace.   »

Sulla riuscita della PMA
16/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Il successo della procreazione medicalmente assistita dipende strettamente dall'età della donna.   »

Vaccinazioni: quanto aspettare dopo una malattia febbrile?
02/05/2019 Gli Specialisti Rispondono

Per ottenere la massima risposta immunitaria da una vaccinazione, occorre praticarla quando la condizione di salute del bambino è ottimale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti