Reggio Emilia – Azienda Ospedaliera IRCCS di Reggio Emilia – Arcispedale S. Maria Nuova

Azienda Ospedaliera IRCCS di Reggio Emilia – Arcispedale S. Maria Nuova

  • Indirizzo Viale Risorgimento 80
  • Città Reggio Emilia (RE) – CAP 42100 – Telefono 052 2296677 – web www.asmn.re.it
  • N° posti letto 923

SERVIZI CLINICI

Diabetologia

  • Percorso multidisciplinare per la gestione del diabete
  • Percorso diabete in gravidanza e diabete pre-gravidico

Endocrinologia

  • Servizi per diagnosi e cura dell’osteoporosi
  • Mineralometria Ossea Computerizzata (MOC)
  • Servizi per diagnosi e cura delle patologie tiroidee
  • Chirurgia della tiroide

Ginecologia e Ostetricia

  • Ambulatorio per diagnosi e cura dell’endometriosi
  • Percorso per diagnosi e cura delle patologie uro-ginecologiche benigne
  • Ambulatorio ginecologia adolescenziale
  • Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica
  • Ambulatorio gravidanze a rischio
  • Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale
  • Pronto Soccorso Ostetrico
  • Rooming-in

Malattie e disturbi dell’apparato cardiovascolare

  • Pronto Soccorso Cardiologico
  • Monitoraggio gravidanze complicate da patologie cardiache

Medicina della riproduzione

  • Programmi riproduttivi personalizzati
  • Servizio di consulenza alla coppia

Neonatologia

  • Terapia Intensiva Neonatale (T.I.N.)
  • Assistenza e supporto psicologico
  • Assistenza personalizzata post-dimissione
  • Monitoraggio multidisciplinare rivolto al bambino nato prematuro

Neurologia

  • Servizi per la diagnosi della malattia di Alzheimer
  • Centro cefalee
  • Ambulatorio epilessia e gravidanza
  • Ambulatorio sclerosi multipla
  • Percorso diagnostico terapeutico sclerosi multipla
  • Percorsi sclerosi multipla nelle donne
  • Centro autorizzato alla prescrizione di terapie immunomodulanti
  • Percorsi personalizzati di riabilitazione per pazienti con sclerosi multipla
  • Supporto psicologico per pazienti con sclerosi multipla e per la coppia

Oncologia

  • Ambulatorio oncologia ginecologica
  • Radioterapia
  • Medicina nucleare
  • Terapia del dolore e cure palliative
  • Riabilitazione oncologica
  • Servizio di oncogenetica
  • Psico-oncologia

Psichiatria

  • Ambulatorio disturbi del comportamento alimentare

Reumatologia

  • Ambulatorio malattie reumatiche infiammatorie croniche autoimmuni
  • Centro di riferimento regionale diagnosi e cura malattie rare
  • Monitoraggio gravidanze complicate da malattie reumatiche autoimmuni
  • Centro di riferimento regionale per prescrizione di terapie
  • Riabilitazione e fisioterapia

Senologia

  • Percorso multidisciplinare di cura
  • Chirurgia ricostruttiva immediata
  • Psico-oncologia
  • Consulenza genetica e valutazione del rischio

Fiore all’occhiello

Ambulatorio osteoporosi e osteopatie metaboliche – Centro tiroide, Banca del latte materno – Diagnosi e terapia patologia  ginecologica oncologica – Ginecologia chirurgica, Centro regionale di III livello – Assistenza  coppie portatrici di HIV/epatite C- Banca conservativa del seme – Preservazione fertilità femminile nelle patologie oncologiche, Progetto “Il cavolo e la cicogna” di supporto alle neomamme, Stroke Unit – Ambulatorio malattie rare neurovascolari – Percorso per la malattia di Fabry, Osservatorio Salute Donna –  Struttura di genetica clinica – Skin Cancer Center, Trattamento urgenze metaboliche per pazienti con disturbi del comportamento alimentare, Breast Unit – Radioterapia intraoperatoria –  Gruppo di auto mutuo aiuto

Mappa:

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Esposizione alla diossina: quali rischi per il feto?
16/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Durante la gravidanza, l'esposizione alla diossina non è particolarmente rischiosa per il bambino.  »

Bimba che sta attraversando i “terribili due anni”
03/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

A due anni il bambino può diventare terribile. E' una fase della crescita sana e naturale che si può affrontare senza soccombere. Basta sapere come è meglio fare.   »

Vaccinazione DTP: è da fare in gravidanza?
02/09/2019 Gli Specialisti Rispondono

Oggi viene considerato opportuno sottoporre le donne incinte al richiamo vaccinale contro difterite, tetano e pertosse affinché il nascituro possa contare su anticorpi sufficienti a proteggerlo, nei primi mesi di vita, dalle tre malattie.   »

Fai la tua domanda agli specialisti