Pesaro – Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord

Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord

  • Indirizzo Piazzale Cinelli 4
  • Città Pesaro (PU) – CAP 61100 – Telefono 0721 366304 – web www.ospedalimarchenord.it
  • N° posti letto 618

SERVIZI CLINICI

Ginecologia e Ostetricia

  • Ambulatorio per diagnosi e cura dell’endometriosi
  • Percorso per diagnosi e cura delle patologie uro-ginecologiche benigne
  • Ambulatorio ginecologia adolescenziale
  • Ambulatorio di ostetricia gravidanza fisiologica
  • Ambulatorio gravidanze a rischio
  • Ambulatorio prevenzione del parto pretermine
  • Ambulatorio ecografia e diagnosi prenatale
  • Pronto Soccorso Ostetrico
  • Analgesia epidurale gratuita h24 7giorni/7
  • Rooming-in

Oncologia

  • Ambulatorio oncologia ginecologica
  • Radioterapia
  • Medicina nucleare
  • Terapia del dolore e cure palliative
  • Riabilitazione oncologica
  • Psico-oncologia

Fiore all’occhiello

Chirurgia mini-invasiva, oncologica e uro-ginecologica – Ambulatorio sterilità – Ambulatorio pavimento pelvico e incontinenza urinaria – Gestione gravidanze ad alto rischio – Parto in vasca – Supporto psicologico, Ambulatorio infermieristico di supporto per famiglie pazienti oncologici – Assistenza domiciliare per pazienti oncologici tramite video-connettività

Mappa:

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Prevenire tosse e raffreddore si può?
21/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

Nei primi anni di vita le infezioni respiratorie, come tosse e raffreddore, sono lo scotto da pagare alla socializzazione.   »

Vaccino antivaricella: va fatto agli altri bimbi se c’è in casa un piccolissimo
14/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

I bambini che frequentano l'asilo dovrebbero essere vaccinati (anche) contro la varicella, per scongiurare il rischio di ammalarsi e contagiare un fratellino nato da poco.   »

Fattore Rh negativo: l’immunoprofilassi anti-D va fatta in gravidanza?
11/10/2019 Gli Specialisti Rispondono

E' più che opportuno che le donne con fattore Rh negativo che aspettano un bambino eseguano l'immunoprofilassi specifica già durante la gravidanza. L'iniezione (intramuscolare) dovrebbe essere effettuata da personale sanitario.  »

Fai la tua domanda agli specialisti