Scrocchio del ginocchio in una bimba di 4 anni: c’è da preoccuparsi?

A cura di Professor Giuseppe Andreoletti Pubblicato il 22/08/2023 Aggiornato il 22/08/2023

Nei bambini, il manifestarsi di crepitii ossei, il cui termine scientifico è "scrosci", è un'evenienza frequentissima e priva di significato dal punto di vista medico. Più comune nelle bambine, non deve dunque destare apprensione.

Una domanda di: Laura
Salve Dottore, mia figlia 4 anni ieri al mare mentre giocavamo nella sabbia con la palla ha detto che ha sentito scrocchiare il ginocchio e poi dolore ed oggi di nuovo scrocchio e dolore. Sono preoccupata possa trattarsi di osteosarcoma.
Giuseppe Andreoletti
Giuseppe Andreoletti

Carissima mamma, comprendo perfettamente le sue apprensioni e i suoi dubbi, mi permetto però di esordire con un consiglio: non si faccia travolgere dagli eccessi di apprensione. Analizziamo i fatti per le poche righe di cui dispongo: la bambina giocava sulla sabbia e ha sentito un scroscio, meglio che “scrocchio” al ginocchio. Frequentissimo, più diffuso nelle femmine, tenga conto che costituisce il sintomo più comune nei bimbi di quell’età.
Quindi: durante il gioco, scroscio, dolore, scroscio che si mantiene per qualche giorno. Spesso si tratta di una piccola e modesta infiammazione della superficie articolare della rotula, esordito per un movimento incongruo. Dura qualche giorno, magari meno se trattata con ghiaccio, può ripetersi soprattutto in una femmina fino alla adolescenza inoltrata, occasionalmente. Si definisce sindrome femoro-rotulea ed è del tutto benigna e recede con la maturità dello scheletro. Sindrome perché non è malattia ma è costituita da un insieme di condizioni predisponenti, qualche volta famigliari. Ben altra cosa da un osteosarcoma che ha esordio non legato a piccolo trauma, con ben altri sintomi compresa febbre e dolore molto persistente, e molto raro fortunatamente. Qui c’è un fatto scatenante tipico: il gioco sulla sabbia. Mi sento di tranquillizzarla: la lasci giocare in pace in acqua e al ritorno una semplice occhiata dal suo pediatra.
E comunque non si preoccupi: lei è di sicuro una brava mamma, un po’ apprensiva forse, un po’ troppo.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti